Prosciutto Cotto Bio al basilico preaffettato - Salumificio Pedrazzoli
23192
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-23192,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

Prosciutto Cotto Bio al basilico preaffettato

Linea PrimaVera Bio

Prosciutto Cotto Bio al basilico preaffettato

 

Qualcosa in più sul Prosciutto cotto Bio al basilico della linea Primavera by Salumificio Pedrazzoli:

 

CENNI STORICI: Il prosciutto cotto ha origini molto antiche, si dice infatti che siano stati i romani i primi ad adoperarsi per la cottura di questa carne ricavata dalla coscia del maiale. La procedura prevedeva una bollitura effettuata utilizzando in aggiunta fichi secchi e foglie di alloro, dopodiché il tutto veniva ricoperto con del miele e si procedeva ad una cottura in crosta. . Non è da escludere che i legionari abbiano acquisito le prime nozioni sulla preparazione del prosciutto cotto dai galli, dai longobardi o da altre popolazioni barbare assorbite gradualmente nell’impero; non a caso, le regioni che producono le migliori qualità di prosciutto cotto (vista la maggior tradizione) sono: Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Liguria ed   Emilia-Romagna.
La versione al basilico di questo prodotto è una ricetta originale di casa Pedrazzoli, che ha voluto aggiungere al sapore del cotto l’aroma tutto italiano del basilico, dando vita al “Basilicotto Primavera”.

 

LAVORAZIONE: Il Prosciutto cotto bio con basilico si ottiene dalla coscia di suino, la stessa destinata alla produzione di prosciutto crudo, tagliata davanti al femore, privata del piede e disossata.  Dopo il massaggio, che dura indicativamente dalle 24 alle 48 ore per favorire l’assorbimento degli aromi, i prosciutti vengono cosparsi sia esternamente che nel centro con foglie di basilico. Poi vengono immessi in speciali stampi che conferiscono al prodotto la caratteristica forma a parallelepipedo.  Segue la fase di “cottura” a vapore che può raggiungere gli 80°C. Tale fase ha una durata molto lunga, circa 15 ore, ultimata la quale i prosciutti vengono lasciati raffreddare dalle 24 alle 48 ore a circa 2°C.

 

ABBINAMENTI CONSIGLIATI: Per apprezzarne al meglio il sapore si consiglia di tagliarlo a fette molto sottili. Trova un buon abbinamento con vini rosati, di buona struttura come il pugliese Alezio o con rossi giovani come i piemontesi Grignolino d’Asti o del Monferrato Casalese.

 

DISPONIBILE NEI FORMATI: 3,5 kg, in vaschetta da  100 gr.

 

PECULIARITÀ
Privo di derivati del latte
Senza polifosfati aggiunti*
Senza glutine
Inserito nel prontuario dei celiaci
*A norma del disciplinare biologico