Salame Zia Bio da taglio del salumificio Pedrazzoli - linea bio
23150
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-23150,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

Salame Zia Bio da taglio

Linea PrimaVera Bio

Salame Zia Bio da taglio

Qualcosa di più sul salame Zia Bio da taglio della linea Primavera by Salumificio Pedrazzoli:

Salame tipico del mantovano e del ferrarese ma si ritrova in tutto il nord Italia con vari nomi: la mariola, muletta in veneto, è un prodotto tipico della lavorazione della carne di maiale che facevano i contadini una volta. Le origini della “Zia ferrarese” sono antiche e riconducibili principalmente al periodo tardo rinascimentale. I primi cenni a preparazioni simili all’attuale prodotto si ritrovano già nei ricettari del maestro Cristoforo da Messisbugo, scalco alla corte dei Duchi d’Este.

L’impasto del SALAME ZIA, interamente a base di carne suina, viene aromatizzato con sale, pepe e aglio fresco, lasciato precedentemente macerare nel vino bianco. Proprio l’aggiunta di questo ingrediente, da sempre coltivato con successo nelle campagne ferraresi, lega in modo chiaro e inconfondibile la paternità del prodotto al territorio ferrarese. E’ insaccato in un particolare budello medio-sottile e tondeggiante detto “Zia” che, una volta legato con uno spago fine, è messo a stagionare in cantine fresche e umide per minimo 60 giorni. Il salame Zia ha lo stesso impasto del classico salame campagnolo ma è insaccato nell’uretra del maiale, chiuso solo da una parte, che gli conferisce la caratteristica forma a boccetta.

ABBINAMENTI CONSIGLIATI: Il colore e la fetta setosa lo rendono idoneo a essere tagliato sottile. Aromatizzato all’aglio il prodotto è speciale abbinato a qualche sottoaceto. Pane tipico in abbinamento sono i crostini ferraresi allo strutto

PECULIARITÀ

Privo di derivati del latte
Privo di conservanti aggiunti
Senza glutine
Inserito nel prontuario dei celiaci