Speck Bio preaffettato del salumificio Pedrazzoli - Linea Bio
23361
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-23361,,select-theme-ver-3.8.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

Speck Bio preaffettato

Linea PrimaVera Bio

Speck Bio preaffettato

Ecco lo Speck Bio preaffettato della Linea Primavera del Salumificio Pedrazzoli:

Unico nella produzione e nel gusto, originario dell’Alto Adige, lo speck è un prosciutto crudo che con la sua affumicatura leggera e la sua stagionatura all’aria aperta è conosciuto dai buongustai di tutto il mondo. Il termine deriva dal medio alto tedesco “spec” e dall’alto tedesco “spek”, che significa “spesso, grasso”. Lo speck nasce dall’unione dei due metodi per la conservazione della carne: la stagionatura, come per il prosciutto crudo, usata di solito nell’area mediterranea e l’affumicatura, tipica del Nord-Europa. Così è stato creato un prodotto tipico, inconfondibile nella produzione e nel gusto, prodotto secondo la tradizionale regola “poco sale, poco fumo e tanta aria”.

 

ABBINAMENTI CONSIGLIATI: Lo  speck, insieme al pane nero e al vino o birra, costituisce l’elemento chiave della tipica “merenda” altoatesina, consumata e offerta come simbolo di ospitalità. Brettljause è il nome della tipica merenda altoatesina (in dialetto sudtirolese Marende), un’usanza che trae appunto origine dalla tradizione contadina e che vive tuttora nei masi e nelle baite. Essa consiste in un tagliere con speck, salsicce, formaggi tipici e cetrioli, accompagnato da pane casereccio e vino. Nel Brettljause lo speck dev’essere ben stagionato ed è servito in un pezzo intero largo circa 3 cm, successivamente tagliato a pezzetti.[6] Si abbina a Vino Rosso Fermo, di medio corpo, in particolare con vini prodotti in Trentino Alto Adige come il Pinot nero.

 

PECULIARITÀ

Privo di derivati del latte
Privo di conservanti aggiunti
Senza glutine